mercoledì 25 novembre 2009

ufo

credere o non credere?
Messa cosi forse ...Sebbene gran parte del pubblico e degli stessi appassionati siano convinti che lo stesso termine UFO significhi "extraterrestri in visita alla Terra con le loro astronavi", l'ufologia razionale, parte dal presupposto che i fenomeni UFO sono un problema aperto, non risolto e che non vi siano al momento indizi sufficienti per arrivare a conclusioni "definitive" come quella dell'ipotesi extaterrestre. E' più plausibile che gli stessi avvistamenti più sorprendenti, quelli che in genere vanno sotto il termine di "non identificati", ammettano più di una soluzione e che si riferiscano a fenomeni diversi la cui natura rimane ancora da spiegare.
L'ufologia moderna nacque il 24 giugno del 1947 quando Kenneth Arnold, un ricco uomo d'affari americano, raccontò di avere visto dal proprio aereo privato, senza identificarli, nove oggetti simili a dischi volanti librarsi in formazione serrata vicino al Monte Rainier, nello stato di Washington. Questo avvistamento portò all'attenzione dell'opinione pubblica mondiale il fenomeno UFO, dando vita al fenomeno popolare dell'ufologia. Le autorità affermarono che si trattava, probabilmente, di nove aerei ad ala volante della Northtop, vincolati al silenzio radio e radar e senza insegne militari, che venivano collaudati a quei tempi nei dintorni di Seattle, vicino a dove oggi si trovano le fabbriche della Boeing.
Il primo avvistamento collettivo di UFO avvenne il 7 gennaio 1948, quando alle 14 a Madisonville molte decine di persone videro un oggetto circolare che emanava una luce rossa sorvolare la città. Dall'aeroporto militare di Fort Knox si sollevò una squadra di aerei da caccia P-51 guidata da Thomas Mantell per inseguire l'oggetto. I velivoli erano però sprovvisti di ossigeno e il capitano, che inseguì l'oggetto fino ad alta quota, secondo la versione ufficiale rimase vittima della manovra, dopo aver comunicato alla torre di controllo di trovarsi di fronte ad un oggetto metallico di enormi dimensioni . Secondo la versione dell'esercito, Mantell avrebbe avuto delle allucinazioni per l'alta quota, scambiando per un disco il pallone meteorologico della marina Sky Hook. Sempre la carenza di ossigeno gli avrebbe fatto perdere conoscenza, provocando l'incidente aereo.
tratto da wikipedia

Nessun commento: