mercoledì 30 marzo 2011

sondaggio sui profughi

la situazione a Lampedusa è tosta,quelle da far tremare nazioni e uomini,ci giungono al cuore e noi non sappiamo che pesci pigliare.Cosi ho creato un sondaggio e invito a tutti i lettori occasionali e non di farmi giungere il loro parere.

martedì 29 marzo 2011

profughi,rifugiati politici o extracomunitari?

dal sito dell'UNCHR: Negli ultimi quattro giorni sono arrivate in Europa imbarcazioni provenienti dalla Libia dall’inizio del conflitto nel paese nordafricano. Circa 2.000 cittadini non di nazionalità libica sono fuggiti a bordo di imbarcazioni da Tripoli e arrivati in Italia e a Malta, estendendo la capacità di accoglienza per persone con possibili bisogni di protezione internazionale.
Cinque le imbarcazioni arrivate in Italia dalla notte di sabato scorso, con a bordo complessivamente 1.484 persone. Due invece quelle approdate lunedì a Malta, con a bordo 535 persone. Sono in maggioranza cittadini eritrei, somali – fra i quali molte donne e bambini - ma anche etiopici, sudanesi e cittadini di altri stati. Finora non risulta vi siano cittadini libici fra gli arrivati.
Una donna ha partorito mentre era ancora in mare, in attesa di essere soccorsa, altre due hanno invece subito interruzioni di gravidanza a causa delle traversie in mare o dopo essere sbarcate a Linosa. La maggior parte dei nuovi arrivati ha dovuto trascorrere la notte all’aperto, lo scorso fine settimana, prima di essere trasferiti in strutture d’accoglienza sul territorio siciliano.
Dalla Libia arrivano indicazioni di nuovi possibili arrivi e l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) sta preparando piani d’emergenza, in collaborazione con le autorità italiane e maltesi e con la Croce Rossa. Con l’arrivo di migliaia di tunisini - circa 19.000 dalla metà di gennaio, soprattutto giovani uomini in cerca di lavoro - la capacità d’accoglienza dell’isola di Lampedusa è sotto pressione. Circa 13.000 di  loro sono stati trasferiti in centri d’accoglienza in Sicilia e sul territorio continentale italiano, ma 6.000 si trovano ancora sull’isola, superando in quantità i 5.000 lampedusani.
L’incessante flusso dalla Tunisia - composto in maggioranza da persone che non cercano protezione internazionale - sta mettendo a dura prova la capacità dell’Italia di gestire l’arrivo di richiedenti asilo e rifugiati in fuga dalla violenza in Libia. L’UNHCR rivolge un appello alle istituzioni dell’Unione Europea e agli stati membri affinché sostengano l’Italia nel far fronte a queste nuove sfide.
Nella giornata di domenica 27 marzo, le autorità per l’immigrazione egiziane hanno registrato l’entrata sul proprio territorio di 2.055 persone provenienti dalla Libia, attraverso la frontiera di Salloum. Tra loro 367 egiziani, 1.154 libici, 184 nigerini, 121 ciadiani, 88 sudanesi e 46 siriani. Nello stesso giorno - dicono le autorità tunisine - 906 persone provenienti dalla Libia hanno attraversato la frontiera di Ras Djir. Gli egiziani erano 207, i bangladesi 206, i ciadiani 136 e gli eritrei 134.
Oltre agli arrivi in Italia e a Malta, fino a domenica 27 marzo le persone fuggite dalla violenza in Libia erano 381.888, delle quali 193.783 in Tunisia (19.541 tunisini e 23.184 i libici tra loro), 156.471 in Egitto (79.020 gli egiziani e 32.679 i libici), 15.647 in Niger (14.698 i nigerini), 9.987 in Algeria (via terra, via mare e in aereo), 3.200 in Ciad e 2.800 in Sudan.

lunedì 28 marzo 2011

le rivolte arabe

Proprio in queste ore, su Twitter viene diffuso The Arab Tyrant Manual. Diversi utenti del social network si sono uniti a Iyad Elbaghdadi per raccogliere tutte le scuse usate dai governi di quei Paesi arabi che, a partire dalla Tunisia alla fine del 2010, hanno assistito a proteste in cui si reclamano cambi di regime e riforme.
Scuse che sembrano battute uscite da un fumetto, ma la tragedia è che noi le abbiamo sentite, e la stampa le ha registrate e diffuse. I Capi di Stato e le più alte cariche seguitano a ripeterle e, nonostante ciò, continuano ad avere un pubblico di sostenitori nei rispettivi Paesi. Tutti noi abbiamo visto i simpatizzanti di Gheddafi acclamare e applaudire i deliranti discorsi in cui prometteva di annientare i Libici sollevatisi contro il suo regime, in piedi da 42 anni. Una storia analoga si sta riproponendo in tutta la regione.
Ecco alcuni estratti del Manuale del despota arabo, selezionati tra quelli comparsi su Twitter con l'hashtag #ArabTyrantManual:
@iyad_elbaghdadi: Di' che le proteste sono iniziate come semplice movimento giovanile, e sono poi state “dirottate” da interessi stranieri.
@iyad_elbaghdadi: Usa la religione. Chiama il tuo mufti di stato e promettigli un aumento in cambio di una fatwa ad hoc.
@iyad_elbaghdadi: Di' che i giovani che manifestano sono stati manipolati da X (KFC, Nescafé, droga, sesso, ecc.).
@iyad_elbaghdadi: Chiama la tua celebrità leccapiedi preferita (cantante, ballerino, calciatore, ecc.) e chiedile di andare in tv a parlare in tuo favore.
@L_Auvergnate: Quando le cose si mettono male, fa' il tuo primo discorso di un'ora, verso mezzanotte, per dire quanto tu sia devoto alla patria.
@iyad_elbaghdadi: Di' che gli spari sui manifestanti tramite elicotteri/jet/carrarmati sono stati accidentali.
@iyad_elbaghdadi: Organizza una parata militare dicendo che è per la nazione. In realtà, è per dimostrare alla gente chi li attaccherà in caso di rivolte.
@L_Auvergnate: Mentre uccidi i manifestanti, fingi di essere aperto al dialogo e pronto a fare il necessario.
@iyad_elbaghdadi: Di' che hai sempre governato il Paese per amore e devozione e che non hai alcun desiderio di potere né possiedi denaro.
@iyad_elbaghdadi: Rispolvera l'uomo nero della generazione di tuo nonno: colonialismo e imperialismo.
@iyad_elbaghdadi: Tieni una conferenza stampa per ingraziarti i giornalisti, poi falli seguire dai picchiatori affinché li pestino e distruggano le telecamere.
@iyad_elbaghdadi: Inscena manifestazioni in tuo supporto. Ma non dare ai dimostranti bandiere e striscioni. Dagli 50 dollari e un AK47.
@iyad_elbaghdadi: Se gli altri stati ti criticano, attaccali per non aver compreso la tua cultura. “Nella nostra cultura, io comando. Loro obbediscono.”
@iyad_elbaghdadi: Ammazza un migliaio di persone. Poi di' che non hai idea di come siano morti visto che tu non hai “ancora” fatto ricorso alla violenza.
@iyad_elbaghdadi: Fatti intervistare da un famoso giornalista. La Amanpour sarà disponibile.
@kissmyroti: Parla del tuo sostegno ai diritti umani in [inserire qui lingua europea preferita], poi tortura chi li rivendica.
@iyad_elbaghdadi: Interesse straniero X (dove X può essere: islamismo, sionismo, Israele, Iran, Stati Uniti, colonialismo, imperialismo…).
@QuimFont: Da' la colpa a Israele e Stati Uniti, poi deposita gli assegni emessi da Israele e Stati Uniti su un conto in Svizzera.
@defendfreespeak: Spaventa la gente tirando in ballo i Fratelli Musulmani.
@iyad_elbaghdadi: Di' che il tuo popolo non è pronto per la democrazia. Il tuo compito è preparare il cammino verso di essa, comportandoti da perfetto stronzo.
@iyad_elbaghdadi: Di' che, finalmente, capisci il popolo. “Adesso vi capisco”.
@studentIslam: La gente non si solleverebbe contro di te in condizioni mentali normali. Al Qaeda deve aver dato loro allucinogeni.
@minimaliteter: @iyad_elbaghdadi Fa' frequenti e inaspettate comparse in tv, senza dire assolutamente niente.
@studentIslam: Comunica ai disinformati che il tuo Paese non ha un capo e che tu sei soltanto protettore e fratello del popolo.
@iyad_elbaghdadi: Di' che hai “colto il messaggio” e che “presto agirai di conseguenza”. Non specificare cosa intendi con “presto”.
@iyad_elbaghdadi: Di' loro che se non tornano a casa, arriveranno gli uomini cattivi e porteranno via tutto il petrolio.
@AmbroseandDogII: @iyad_elbaghdadi POI di' che se non tornano a casa, arriveranno gli uomini cattivi e prenderanno le loro famiglie.
@L_Auvergnate: Invadi le strade con l'esercito per proteggere i manifestanti.
@iyad_elbaghdadi: Manda l'esercito nelle strade, di' che è lì per “proteggere i bambini”. Poi, incarica l'esercito di rapire i bambini e di violentarli.
@iyad_elbaghdadi: Esagera. Vantati dei successi conseguiti in guerra per il bene del tuo Paese.
@L_Auvergnate: Fai credere in giro che il tuo Paese non è come la Tunisia/l'Egitto/la Libia/lo Yemen/la Siria…
@EG_Freedom: Lancia senza motivo una campagna propagandistica contro una catena di fast food come la KFC - perché non si sa mai, potrebbe essere d'aiuto.
@EG_Freedom: Interrompi le comunicazioni e fa' crollare gli affari, anche se i manifestanti pubblicheranno i video non appena internet tornerà a funzionare.
@imstrawman: Se tutto il resto non funziona, piazzati davanti alla telecamera e fai la vittima.
@chanadbh: Fa' volare i caccia sopra le loro teste per dimostrare che non stai scherzando.
@L_Auvergnate: Spaventa tutti con Al Qaeda.
@L_Auvergnate: Organizza false manifestazioni in tuo supporto.
@studentIslam: Non hai mai voluto essere un dittatore, e il tuo lavoro al servizio della gente ne è la prova.
@studentIslam: Dichiara di essere un leader internazionale, re dei re dell'Africa, e che la tua posizione internazionale non ti consente di dimetterti.
fonte:Global Voices

domenica 27 marzo 2011

mah!

diffido della sanità mentale nuclearisti.Il nucleare ,secondo loro,dovrebbe essere fermato solo per Fukushima e non per i tantissimi incidenti di prima.mah!
incredibile scena ieri a Londra :da una parte si protestava per i tagli economici voluti dal governo Cameron e da una parte si faceva la fila(anche 24 ore!) per l'Ipad.mah!

domenica 13 marzo 2011

terremoto in giappone

purtroppo la vastita della catastrofe mi ha lasciato senza parole e così lasci una traccia sul sisma attraverso le foto di Google:

sabato 5 marzo 2011

lotta alla pedopornografia

Credo che la cosa che non si augura che capiti a nessuno e meno che mai a se stessi,per quanto riguarda il mondo del pc e internet,sia capitato a me.Un virus?una rottura dell'hard disk?peggio...Pochi giorni fa volevo scaricare una canzone di una famosa cantante tramite il popolare programma di download emule.Trovata una cartella compressa che si chiamava "The best of nomecantante"l'ho scaricata subito ,l'ho prontamente testata tramite antivirus Avast e  poi l'ho aperta.Subito si è presentato uno scenario strano:al posto di MP3 c'erano file con estensione Jpg quindi foto,incuriosito e non capendo perchè ho guardato le foto.Che schifo,che tristezza:dalle prime tre foto ho capito subito che si trattava di materiale pedopornografico,in pratica foto di bambine nude!Cancellato velocemente il materiale schifoso sono andato dalla Polizia a denunciare il tutto ed ora aspetto una loro ispezione sul mio pc:qualcuno su Twitter mi ha suggerito che probabilmente mi porteranno via il pc per mesi.Spero di no perchè io ho fatto il mio dovere(okappa non bisognerebbe scaricare ma se uno scarica materiale no e non denuncia alla polizia come fanno loro a scoprire ,a combattere questa piaga?)e spero che altre persone facciano lo stesso,cosi da stoncare questa piaga malevole,questo risvolto negativo di internet.